1898024_740178299333141_1349878532_n

Denuciate e schedate per difendere i propri corpi e i nostri diritti!

Tutti i lunedì pomeriggio dalle ore 15.00 in poi il movimento mariano si ritrova davanti a un luogo pubblico e laico quale è l’ospedale cittadino per manifestare. Lunedì 3 marzo (settimana di mobilitazioni generali in vista della festa della donna) un gruppo di donne e uomini si sono ritrovati davanti all’ospedale per esprimere il proprio dissenso nei confronti di questa presenza invadente e violenta dal punto di vista psicologico. Queste persone attraverso una retorica fondamentalista provocano e accusano coloro che credono che la libertà di scelta, l’ autodeterminazione e la salute della donna siano diritti inalienabili.
In questi giorni e per questa azione di protesta siamo state/i convoncate/i in questura dove ci hanno denunciato e foto segnalato (con tanto di impronte digitali) proprio per aver difeso un diritto fondamentale e sancito dalla legge 194.

E’ di pochi giorni fa la notizia della ragazza ventottenne che a Roma è stata costretta ad abortire nel bagno dell’ospedale perchè tutti i medici erano obiettori di coscienza. Crediamo che sia inaccettabile la presenza dei movimenti religiosi nelle strutture pubbliche in quanto si rendono complici di tragedie come quella romana.

Gli aborti clandestini in Italia ormai sfiorano quota 50000 e sono conseguenti proprio alle politiche interne al sistema sanitario(e non solo) per cui essere obiettore di coscienza conviene decisamente per fare carriera e mantenere il proprio posto di lavoro. Quest’ultimo lunedì gli stessi mariani hanno placidamente accettato la presenza nei loro momenti di preghiera di quei grandi paladini della democrazia dei forzanuovisti nostrani.

Invitiamo tutte e tutti a partecipare ad una assemblea MARTEDI’ 18 MARZO, ORE 21 PRESSO LA CASA DEI BENI COMUNI in via Zermanese 4 a Treviso per avere un momento di confronto collettivo in previsione di una mobilitazione nel nostro territorio per DIFENDERE LA 194 E IL DIRITTO ALLA SALUTE DELLA DONNA.

Per organizzare una mobilitazione in difesa dei diritti di scelta e salute della donna!

Morgana
Erika
Gaia
Monica
Claudia

2014-03-16_113528