difendiamo_gli_spazi_sociali_little

FB_20131119_08_28_10_Saved_Picture

 

Gli occupanti invitano tutti sotto la Prefettura alle 13.00 perchè l’apertura di spazi vuoti non può essere un problema di ordine pubblico

Sgomberata all’alba con un ingente schieramento di poliziotti e carabinieri la Caserma Salsa.

L’ordine di sgombero è partito dal Prefetto che si è arrogato il diritto di inviare le forze dell’ordine per sgomberare lo spazio occupato 10 giorni fa.

La Caserma Salsa era stata occupata il 9 novembre per ridare vita ad uno spazio lasciato vuoto e per continuare a riaffermare il bisogno di spazi nella città.Fin da subito l’occupazione è stata molto partecipata. In tanti hanno potuto varcare i cancelli dell’ex-sito militare di proprietà del Demanio per partecipare alle attività dell’occupazione che hanno reso evidente le enormi potenzialità che questa area offre: spazi verdi ed edifici di varie metrature il tutto inserito in un quartiere a due passi dalle mura cittadine.Lo sgombero questa mattina con l’arrivo di agenti in tenuta antisommossa con caschi e scudi dimostra come la Prefettura e dunque il Governo intenda dare risposta a problemi di carattere sociale.

Gli attivisti che erano all’interno sono stati allontanati, ad alcuni è stato perfino impedito di fare foto di quanto avveniva.Intanto all’esterno, sotto una forte pioggia, arrivavano altri attivisti e cittadini.

Il primo appuntamento che è stato lanciato da ZtlWakeUp è per oggi alle 13.00 davanti alla Prefettura contro l’arrogante decisione dello sgombero.

Treviso – Sgomberata all’alba la Caserma Salsa su ordine del Prefetto | Global Project.

 

DSC08001

DSC08002

DSC08003

 

Video non disponibile